“The others” del regista Alejandro Amenàbar rientra nella lista dei miei film preferiti.
Nonostante non sia un’amante dei film paranormali, questo è una vera e propria opera d’arte.

Ambientato nel 1945, alla fine della seconda guerra mondiale, narra le vicende della famiglia Stewart, Grace, Charles e i loro due figli Anne e Nicolas.

Charles (Christopher Eccleston) è ormai fuori casa da anni, dopo essersi arruolato come volontario nell’esercito, tanto che la famiglia ha perso le speranze di vederlo tornare vivo.

Grace (Nicole Kidman), è una madre iperprotettiva verso i suoi due figli, i quali soffrono di una malattia molto rara, che gli impedisce di essere esposi alla luce del sole, tanto che la casa regna sempre in uno stato di completa oscurità.

Un giorno si presentano alla porta della tenuta 3 domestici, i quali sostengono di avere risposto ad un annuncio e che erano stati i precedenti tuttofare della famiglia che aveva vissuto li.

I tre sono: Mrs Bertha Mills (Fionnula Flanagan), l’anziano giardiniere Mr. Tuttle e la giovane sordomuta Lydia.

Anche se titubante e cosciente di non aver inviato nessuna richiesta di annuncio, Grace decide di tenere i tre.

I bambini soffrendo di xenoderma pigmentoso, non possono frequentare la scuola, quindi Grace, impartisce loro delle lezioni private a casa, incentrate prevalentemente sulla religione, quindi quando Anne inizia a parlare di fantasmi e di uno strano bambino che nel sonno la viene a trovare, troverà nella madre una seria sostenitrice della fede che non crede a queste dicerie su i fenomeni occulti.

Nonostante i continui segnali che la figlia le dà attraverso i disegni, in cui raffigura gente strana, Grace è fermamente convinta che i rumori e gli strani avvenimenti che avvengono all’interno della casa siano dvui a delle persone (tedeschi) che si siano rifugiati al suo interno ed è pronta a tutto per stanarli.

Le sue ricerche risultano comunque vane.

Un giorno viaggiando per la brughiera, oltrepassando una fitta nebbia, Grace incontra il marito, tornato finalmente dal fronte, ma Cherles non è più l’uomo di un tempo sembra cupo, deperito, tanto che l’uomo il giorno dopo decide di partire nuovamente per il fronte, abbandonando di nuovo la sua famiglia, nonostante la guerra sia finita da tempo.

Anne continua ad avvisare la madre della presenza di un bambino Victor che continua a contattarla insieme ad una “strega”.

I domestici decidono che è l’ora di mostrare a Grace e ai suoi figli la verità, infatti loro stessi sono fantasmi morti ormai da 50 anni di tubercolosi.

Grace non vuole credere alle parole dei domestici ma un flash back la riporta indietro e scopre cosi la dura verità.

CONSIGLIATO: SI VOTO: 10/10

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...