Guido di Pietro nasce verso la fine del ‘300 presso Vicchio di Mugello, e nel 1417 alcuni documenti confermano che era gia’ un pittore affermato.

Nel 1423, non era ancora conosciuto con il soprannome di Beato Angelico, ma bensi’ come Fra Giovanni, vivendo presso il Convento di San Domenico di Fiesole fino al 1437.

Lo stesso anno si sposta verso il convento di San Marco, in cui ritrova anche il fratello fra Benedetto.

Nel 1429 e’ ancora a saldare un trittico per le monache di San Pietro Martire, nel 1432-1433 realizza, la perduta, Annunciazione per Sant’Alessandro di Brescia.

Nel 1433 l’arte dei Linaioli commette al frate il suo tabernacolo (che si trova a San Marco).

Nel 1436 e’ documentata la “Deposizione” per Santa Maria del Tempio, mentre del 1437 sarebbe il trittico di Perugia.

Nel 1446 Papa Eugenio IV chiamo’ il frate pittore a Roma per la realizzazione della cappella in Vaticano (che non esiste piu’ ad oggi), eil successore Niccolo’ V gli commissiono’ la Cappella Nicolina e lo studio pontificio.

Per sfuggire al caldo della citta’ romana, decise di spostarsi ad Orvieto dove inizio’  la Cappella di San Brizio  nel Duomo.

Mori’ nel 1453.

220px-Tomba_di_beato_angelico_02

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...