Avevo sperato, pregato ma nulla, ieri sono stata testimone del fatto che “L’onore e il rispetto” ci terra’ compagnia anche il prossimo anno (molto probabilmente) con la quinta parte, ma a quanto pare ero l’unica a non saperlo.

Il mio problema non e’ la fiction in se, che tratta argomenti reali, ma i personaggi e  il grado di recitazione che mi fanno cadere le braccia.

Nonostante i miei dubbi e le mie perplessita’ questa fiction e’ stata trasmessa fin dal suo esordio nel 2006 da Canale 5, e ha visto il passaggio di tantissimi attori italiani e non.

Le vicende iniziano nel 1956 a Mascalucia, dove Ersilia Romeo (Virna Lisi) sposata con Pasquale Fortebracci (Gerardo Amato) decide di cambiare vita e trasferirsi a Torino con i suoi due figli Tonio (Grabriel Garko) e Santi (Giuseppe Zeno).

Questa famiglia viene aiutata da alcuni parenti, Nino VItale o Don Pippo (mafiosi) che procurano a loro una casa e un negozio, ma allo stesso tempo indebitano la famiglia, che vede il padre suicidarsi poco dopo, e la moglie impazzita prima rinchiusa in un manicomio e poi investita da un auto.

La vita dei due fratello, sembra prendere percorsi diversi, Tonio per vendicarsi del male fatto alla sua famiglia rapisce la figlia  Melina (Cosima Coppola) di Don PIppo (Giancarlo Giannini). e la violenta  cosi’ da ingravidarla, mentre Santi decide di diventare magistrato per combattere la mafia e quindi anche contro suo fratello.

Nel 1969 a Sirenuse (cittadina inventata) si trova Rosangela Rocca (Angela Molina), vedova di Don Calogero Rocca, e ha come unico scopo quello di vendicarsi contro il magistrato Santi per la battaglia che sta portando avanti contro Cosa Nostra. Nel frattempo in Sicilia arrivano nuove leve che voglio farsi spazio nel mondo dello spaccio della droga, tra questi spunta Rodolfo Di Venanzio (VIncent Spano’). Nel frattempo Tonio scampato a un attentato, decide di ritrovare sua moglie Olga, ma il destino gli rema contro, cosi’ che la vendetta sara’ ancora il suo unico motivo di vita.

Santi, ha sposato Melina, adottato Antonia (la figlia del fratello) e cresciuto suo figlio Salvatore. La sua vita fini’ quando mori per mano di alcuni mafiosi.

Tonio dopo essersi risvegliato dal coma, dopo una sparatoria, decide di chiedere l’aiuto del sostituto procuratore Francesca De Santis (Alessandra Martines) per ritrovare sua cognata Melina, sua figlia Antonia e suo nipote Salvatore, ma anche in questo caso la mafia mette a dura prova Tonio, infatti Melina e Salvatore muoiono a seguito di un attentato.

Al di fuori troviamo due famiglie, i DI Venanzio e i De Nicola, tra cui c’e’ la giovane Carmela (Laura Torrisi) che incolpa Tonio della morte di suo fratello Fortunato, cosi’ dopo aver scoperto di essere conta proprio di Fortebracci decide di scappare in America per allearsi e sposare Tom Di Maggio (Eric Roberts).

La verita’ ,che si scoprira’ nella stagione appena andata in onda, e’ che a uccidere Fortunato non fu’ Tonio, ma Concetta Di Nicola detta Tripolina (Giuliana de Sio), madre di una ragazza stuprata da Fortunato e uccisa da i figli dei padrini della mafia.

Nel 1970 a New York Carmela e Tom  e il figlio di quest’ultimo cercano di uccidere Tonio, ma senza riuscirci, ma appena rientra in Sicilia viene arrestato dal commissario Rolla (Francesco Testi) grazie alla testimonianza di Paride De Nicola (Federico Maria Galante).

Altre famiglie si fanno largo nel mondo di Cosa Nostra, come I Giordano e i Salice.

Tonio, quindi, dovra’ lottare per salvare sua figlia, contro Carmela che lo vuole morto, e contro le nuove famiglie che si vogliono impossessare del nuovo titolo di famiglia piu’ potente di Cosa Nostra.

CONSIGLIATO: NI VOTO: 6,5

Annunci

6 pensieri su “L’onore e il rispetto – parte quarta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...