Oggi ho provato a fare i malfatti conosciuti anche con il nome di “Gnudi”, gnocchi senza l’uso di patate, ma di pan grattato uova, e poi in base alla zona di origina con l’aggiunta di spinaci,prezzemolo e ricotta.

I miei sono di origine bresciana, perche’ ho la nonna nativa di Desenzano la cui sorella li preparava in questo modo, pero’ prima di iniziare volevo dirvi una curiosita’ riguardo al brodo, nella tradizione il brodo nel quale devono essere cotti i malfatti deve essere di gallina vergine.

INGREDIENTI

IMG_1975-0

la dose indicata e’ per 8 persone, a me sono usciti ben 3 vassoi, quindi quelli in avanzo li ho congelati.

  • 750 g di pangrattato, la ricetta prevede quello di pane raffermo, non quello che si vende nei supermercati, quindi se decidete di fare questa ricetta, mettete da parte il pane, qualche giorno prima.
  • prezzemolo in grande quantita’, diciamo il  2 mazzetti tipo quelli che vendono gia confezionati al supermercato.
  • 2 uova
  • sale e pepe q.b, anche noce moscata
  • 2 cucchiai abbondanti di parmigiano
  • salvia e burro per il condimento
  • farina (che pero’ non ho usato) per la spianatoia.
  • Brodo di carne

PROCEDIMENTO:

iniziate a tritare il prezzemolo, deve venire tagliato molto fine e piccolo, come da foto.

IMG_1976-0

IMG_1977-0

in una pentola iniziate a scaldare il brodo.

Unite il prezzemolo al pangrattato, il parmigiano, il sale, il pepe, e iniziate ad aggiungere dei mestoli di brodo e cercate di trovare una consistenza non troppo molle ne troppo dura.

IMG_1978-0

IMG_1980-0

IMG_1979-0

IMG_1981-0

Io appena si e’ raffreddato o usato le mani, ho amalgamato il tutto e ho aggiunto le due uova.

IMG_1982-0

ho preso il composto e ho iniziato a lavorarlo sulla spianatoia, formando una palla.

IMG_1983-0

da questa palla, prelevare dei pezzi e arrotolarsi a forma di sigaro.

IMG_1984-0

tagliare con un coltello, per formare la forma del malfatto, che non deve essere quadrata come il gnocco di patate ma bislunga.

IMG_1986-0

In un pentolino, scaldate il burro, una fesa d’aglio e la salvia.

mettete a bollire il brodo e buttate i malfatti per 10 minuti finché non vengono a galla, infine scolateli.

prendete una teglia da forno e versate parte del condimento sul fondo, adagiate i malfatti e finite di condirli con la salsa e con una spolverata di parmigiano.

Infornarli, per 20 minuti a 180.

IMG_1990-0

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...