Giusto de’Menabuoi, nacque tra il 1320 e il 1330. Non comparendo il suo nome in alcuna lista di pittori di Firenze, si suppone che la sua formazione avvenisse in Lombardia nel gruppo di pittori toscani operanti a Viboldone nel 1349.

La supposizione risulta fondata, grazie al ritrovamento di alcuni brani di affreschi venuti alla luce nella Chiesa di Santa Maria di Brera a Milano, eretta nel 1347.

La sua prima opera documentata  risale al 1363 e de’ un Polittico per Isotta de Terzago dipinto anch’esso con tutta probabilita’ in Lombardia, come indica il luogo d’origine della committente.

Nel 1367 dipinse il trittico, ora alla National Gallery con “L’incoronazione della Vergine” al centro.

Alcuni documenti confermano che il pittore resto’ in Lombardia per almeno vent’anni, facendo qualche viaggio in Veneto dove gli venne affidata la decorazione di una cappella agli Eremitani, costruita da Tebaldo de’Cortellieri, di cui rimangono ampi frammenti.

Nel 1373 dipinse un’altra cappella agli Eremitani, oggi non piu’ identificabile.

Decoro’ anche il Battistero, destinato alla sepoltura del committente Fina Buzzacarina,

Restano, anche se guasti, gli affreschi della cappella del Beato Luca Belludi al Santo, fatta erigere nel 1382, considerata l’ultima impresa del pittore.

250px-Giusto_de'_menabuoi,_paradiso_(detail),_1376-78,_battistero_di_Padova

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...