Jacopone da TodiLa personalita’ piu’ importante della poesia umbra dopo San Francesco d’Assisi, e’ Jacopone da Todi (1236-1306).

Dopo aver studiato legge a Bologna, esercito’ nel paese natale l’avvocatura sino ai 40 anni, quando, colpito dalla tragica morte della moglie per il crollo del pavimento, e dalla scoperta del cilicio sul suo corpo, abbandono’ la vita mondana e si dette alla dura e pubblica penitenza.

In preda a questo furore mistico, decise di scegliere la via dell’umiliazione e dell’espiazione per chiedere perdono  e rendere grazie a Dio.

Decise, successivamente, di unirsi all’ordine del francescani, che era divisa in due fazione: una piu’ conciliante, detta i Conventuali, la seconda piu’ rigida, detta degli Spirituali. Dato il suo pensiero, decise di unirsi a questi ultimi.

Poiche’, il papa Bonifacio VIII aderiva alla fazione opposta, Jacopone attiro’ su di se le ire del pontefice, ricevendo la scomunica, e venne anche incarcerato.

Liberato da Benedetto XI, passo’ gli ultimi anni nel convento umbro di Collazzone, dove mori’.

Jacopone, scritte un centinaio di Laudi, in cui troviamo l’eco dei precetti e della morale francescana.

La sua lauda piu’ nota e’ il “pianto della Madonna”, un componimento poetico che descrive la passione e la morte di Cristo in forma dialogica (dialogo) e che percio’ e’ stata considerata uno dei primi testi di teatro volgare,

Partecipano quattro voci (il nunzio, il popolo, Maria e Cristo), ma il personaggio messo a fuoco e’ la Madonna. Il racconto si snoda per scene staccate, che gradualmente incidono nell’animo della madre, all’inizio in modo drammatico, con un continuo crescendo fino ad arrivare all’esplosione di dolore finale e inconsolabile.

CRISTO: ” Mamma col core afflitto,

entre le man te metto

de Ioanne, mio eletto

sia tuo figlio appellato

Ioanni, esto mia mate:

tollela en caritate,

aggine pietate,

ca ‘l cor si ha furato (….)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...