Avete presente la scatola delle matite “Giotto”?? Vi e’ disegnata una figura che vede due personaggi, uno seduto/inginocchiato a disegnare delle pecore su una pietra e l’altro intento ad osservare l’operato.

Quello seduto e’ Giotto, quello in piedi e’ Cimabue, che dopo aver visto il talento del giovane pastore decise di prenderlo sotto la propria ala per farlo diventare un vero e proprio artista.

476_001

Giotto nasce, all’incirca nel 1267, a Colle, presso una famiglia di origine contadina, che si trasferi’ presto nella citta’.

Il giovane inizio’  frequentare le botteghe degli artigiani locali, e comincio anche a viaggiare visitando citta’ come Roma e Assisi, che saranno ben presto il campo per le sue opere piu’ impegnative.

Nel 1925 Giotto e’ un pittore gia’ affermato, e’ capo della Confraternita’ dei pittori.Nel 1290 si collocano le sue opere fiorentine come “La madonna di San giorgio” e il “Crocifisso” di Santa Maria Novella.

250px-Madonna_di_san_giorgio_alla_costa                     250px-The-crucifix-192джотто

Si sposa, nel 1987, con Ricevuta (detta Ciuta) di Lapo del Pela, dalla quale avra’ 4 figli (1 maschio e 3 femmine, di cui una sara’ madre del futuro Giottino)

Gli ultimi anni del secolo, il pittore, li passa tra Roma e Assisi, per osservare l’andamento dei lavori di completamento sia della Chiesa superiore di San Francesco (Assisi) e della Basilica di San Giovanni in Laterano (Roma).

Ormai, Giotto, e’ un maestro affermato, con una propria bottega, e economicamente benestante, e viene considerato il primo fra i pittori toscani a lavorare nell’Italia Settentrionale. dove tra il 1304 e il 1306 a Padova affresca la famosa “Cappella degli Scrovegni”.

capp_scrovegni41

Nel 1311, ritorna a Firenze, dove si occupa piu’ di finanza, assumendo un “pool” di avvocati per sottrarre le terre ai debitori morosi.

Nel 1328, Giotto, si trova a Napoli presso la corte del re Roberto d’Angio’, che lo riempi’ di onori, fino alla sua nomina di capo maestro  dell’Opera del Duomo di Firenze. il 9 maggio inizio’ subito i lavori del campanile ma quasi 8 mesi dopo mori’, lasciando incompleta l’opera che non aveva ancora raggiunto il primo piano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...