Prima di iniziare a scrivere su queste serie televisiva volevo fare un salto nel passato.

Da bambina, ho passato tanto anni, a dormire nel lettone con i miei genitori, quando pero’ iniziai ad allungarmi la cosa diventava difficile, quindi armata di coraggio, prendo possesso del letto della mia stanza, ovviamente dormivo con la luce della lampada di scrivania accesa.

In questo periodo, i film horror o qualsiasi cosa trattasse di diavoli, fantasmi etc etc non er di mio gradimento anzi, mi terrorizzava.

Un bel giorno arrivo’ la svolta, nel bel mezzo della notte, ci fu un calo di corrente e quindi dovetti dormire per forza al buio.

Da quel giorno in poi, dormo da sola, con la luce spenta, le ante chiuse. insomma devo avere il buoi totale.

E diventai anche un horror/thriller dipendente.

Tutto questo, per dire che il mio primo vero incontro con il genere fu appunto Twin Peaks.

I miei genitori gia’ lo guardavano, e io non potendo andare chissa’ dove ero “costretta” a vederlo insieme a loro e le poche scene che ricordavo erano le apparizioni di questo uomo con i capelli lunghi e la faccia terrificante e la gente che urlava. Senza dimenticare il ritrovamento di Laura Palmer e la colonna sonora.

Poi ho impressa nella mia mente un immagine, che devo ancora capire adesso se e’ frutto della mia fantasia oppure e’ presente nel telefilm o nel film ( e quindi io me la sono persa), di qust’uomo con i capelli lunghi che compare riflesso nel pavimento di una cucina.

Fatta questa premessa, passo ad analizzare il telefilm.

Twin Peaks e’ una serie tv, andata in onda dal 1990 al 1991, ideata dal quel genio molte volte ‘incompreso” di David Lynch, con l’aiuto di Mark Frost.

La serie, viene anticipata, dalla sigla composta dall’italo americano Angelo Badalamenti (che si occupa anche di tutto il soundtrack), che fa da sfondo a un video, che proietta immagini della segheria Packard importante centro nevralgico della fittizia cittadina dove si svolgono le vicende dei nostri personaggi.

L’armonia e la tranquillita’ di questo paesino viene scossa dal ritrovamento del cadavere di Laura Palmer, unica figlia del famosissimo avvocato Leland.

Sul posto viene chiamato ad indagare l’agente speciale Dale Cooper, che oltre a scoprire chi e’ l’assassino svelera’ i segreti di tutti gli abitanti.

Twin Peaks e’ coerente con le idee cinematografiche di Lynch, in quanto non si riesce ad affidargli un genere ben preciso, infatti ha elementi di humor, surrealismo, sovrannaturale e horror.

Sono state prodotte due stagione e un film “Fuoco Cammina con me”

Il 6 ottobre del 2014 e’ stata annunciata la produzione di un seguito, con la possibile messa in onda nel 2016, le ultime notizie mi hanno gettato nello sconforto, in quanto sembra che l’idea sia stata per adesso accantonata.

I personaggi sono:

  • Dale Cooper –> Kyle MacLachlan, ex fidanzato della modella Linda Evangelista, aveva recitato gia’ per Lynch (Dune e Velluto Blu).
  • Harry S.Truman (sceriffo e spalla destra dell’agente Cooper) –> Michael Ontkean, trova il successo proprio con questa serie, il suo ultimo film e’ “paradiso amaro”
  • Laura Palmer (La vittima) –> Sharyl Lee, ex fidanzata di David Duchovny (X-Files)
  • Leland Palmer (padre della vittima, avvcato) –> Ray Wise
  • Donna Hayward (migliore amica di Laura, dopo il suo omicidio per lei e altri due ragazzi diventa un ossessione scoprirne il colpevole) –> Lara Flynn Boyle
  • James Hurley (fidanzato di Laura) –>James Marshall
  • Bobby Briggs (ragazzo ribelle e spacciatore di droga) –>Dana Ashbrook
  • Leo Johnson (spacciatore di droga, primo sospettato dell’omocidio) –> Eric Da Re
  • Audrey Horne (figlia del ricco imprenditore Benjamin Horne, si innamora perdutamente dell’agente Cooper) –> Sherilyn Fenn
  • Benjamin Horne (Padre di Audrey, famoso e ricco imprenditore, personaggio ambiguo) –> Richard Beymer

Nel 1992 senza la presenza di Mark Frost, venne girato il film “Fuoco Cammina con me” considerato un prequel della serie televisiva, un flop dal punto di vista della critica.

Annunci

4 pensieri su “I Segreti di Twin Peaks

  1. Mi ricordo anch’io Twin Peacks!Soprattutto il nano che parlava al contrario e i suoi inquietanti balletti!Da piccola guardavo anche Sette storie per non dormire e Hotel degli assassini,oltre Ai confini della realtà e tutti i film di Dario Argento.Sarà per questo che poi sono diventata così 😏😊

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...